© 2017 by Pro Silva Italia - associazione culturale senza fini di lucro

codice fiscale 96045110226
Sede legale: Via Cernidor 42 - 38123 Trento
Sede operativa: Via dei Filosofi 41/A - 06126 Perugia
Telefono: 075 5733240 - Fax: 075.5737567
Posta elettronica: prosilvaitalia@gmail.com

La funzione di protezione

Gli elementi caratterizzanti della funzione di protezione si possono riassumere in:

  • conservazione o recupero della fertilità naturale del suolo e della sua struttura (protezione del suolo);

  • conservazione di associazioni forestali naturali (protezione del biotopo);

  • conservazione di specie particolari della stazione, rare o minacciate (protezione delle specie);

  • protezione contro il ruscellamento, l'erosione, gli smottamenti, le valanghe;

  • purificazione delle acque del suolo, protezione delle riserve d'acqua;

  • protezione e miglioramento del clima forestale e dell'influenza della foresta sui territori circostanti (protezione del clima locale e del clima regionale);

  • mantenimento o aumento della fissazione dell'anidride carbonica (protezione del clima mondiale);

  • protezione e miglioramento della qualità dell'aria (protezione contro gli inquinamenti, i cattivi odori);

  • protezione contro il rumore;

  • dissimulazione di elementi perturbatori del paesaggio (tutela del paesaggio).

La maggior parte degli elementi della funzione di protezione sono contemporaneamente una parte integrante della funzione naturale degli ecosistemi forestali e, non possono essere studiati e realizzati separatamente da essa.
Le proposte di Pro Silva, per garantire la funzione di protezione degli ecosistemi forestali, sono le seguenti:

  • adozione di un approccio olistico e ricerca di una copertura forestale permanente;

  • rinforzo con direttive particolari di alcune specifiche funzioni di protezione biologica (protezione del suolo, dei biotopi, delle secie), rispetto al quadro della selvicoltura economica tradizionale (per esempio: la rinuncia all'impianto di specie non adatte alla stazione, la rinuncia alla fertilizzazione e ai drenaggi, prescrizioni particolari sulle modalità di taglio, ecc...).

  • creazione di una rete regionale di protezione della foresta con dei vincoli variabili, fino alla oculata ricerca di siti adatti ad essere classificati come riserve integrali forestali.

  • adozione di misure specifiche di gestione forestale per accentuare determinate funzioni di protezione fisica (protezione contro l'erosione, protezione del regime delle acque, protezione del clima, protezione contro l'inquinamento, contro il rumore, protezione di visuali, ecc.).